Tecniche e consigli per risparmiare energia

Il settore residenziale Europeo è responsabile, ogni anno, del 36% delle emissioni di CO2 del Vecchio Continente.
A volte sarebbero sufficienti piccoli accorgimenti per diminuire i consumi domestici, come quelli destinati al miglioramento dell’isolamento termico dell’edificio, basti pensare all’utilizzo di tende, oscuranti e veneziane che può limitare l’ingresso del calore all’interno delle stanze con una conseguente riduzione dell’utilizzo dell’aria condizionata durante i periodi più caldi.
Non servono radicali cambiamenti né particolari interventi per isolare al meglio una casa, un’ottima soluzione potrebbe essere l’installazione di infissi prodotti con l’uso di materiali isolanti, quali legno e PVC, abbinabili a vetri doppi o tripli, e qualora non fosse possibile la sostituzione, potrebbe essere sufficiente anche solo la diminuzione degli “spifferi”, attraverso manicotti, guarnizioni oppure tendaggi. 
Per ottimizzare l’isolamento di una stanza che si trova al di sopra di ambienti umidi, invece, si può ricorrere ad un semplice tappeto.

Per quanto riguarda la climatizzazione si dovrebbe prestare attenzione alla manutenzione dei condizionatori e soprattutto alla temperatura, il termostato non dovrebbe mai essere regolato in modo che la temperatura interna scenda di oltre 5-6 gradi rispetto a quella esterna. Chiudere porte e finestre durante l’utilizzo dell’aria condizionata può inoltre aiutare a ridurre i consumi.
Nei mesi più freddi, invece, oltre a prestare attenzione alla temperatura all’interno degli edifici, che non dovrebbe superare i 20-22 gradi, è necessario sottoporre la caldaia a regolare manutenzione ed evitare la collocazione di mobili o tende davanti ai caloriferi per non impedirne il corretto funzionamento.

In ogni ambiente della nostra abitazione, inoltre, si dovrebbero sempre spegnere luci, elettrodomestici, computer o qualsiasi altro tipo di dispositivo elettrico quando questi non sono utilizzati o necessari. Staccare la presa di corrente di televisori, computer, decoder può aiutare a risparmiare molta energia.
Per gli elettrodomestici si deve fare attenzione alla classe di efficienza energetica ed inoltre è necessario farne un uso corretto, il frigorifero, per esempio, non deve essere riempito eccessivamente, non deve essere aperto troppo spesso e la sua temperatura dovrebbe essere alzata durante i mesi più freddi; la lavatrice, invece, dovrebbe essere sfruttata sempre a pieno carico con un’intensità di centrifuga ridotta.

Le lampadine a basso consumo, come quelle a fluorescenza o a led, sono da preferire alle lampadine alogene per la loro resistenza e per il loro minor consumo. In ambienti meno frequentati, come box e garage sono consigliati sensori di movimento in grado regolare l’accensione e lo spegnimento della luce.

Infine è necessario prestare attenzione ai boiler elettrici che pur essendo apparecchi non sempre efficienti comportano un consumo di energia considerevole, perciò si consiglia di regolare sempre il termostato e di utilizzare un timer per programmarne l’accensione e lo spegnimento. 

 

Rispondi

Continua a leggere