Risposte alle 10 domande più frequenti sulle case prefabbricate in legno

Quali sono le domande più frequenti riguardanti tali strutture? Ecco le risposte alle 10 domande più frequenti.

Le case prefabbricate in legno sono ottime soluzioni abitative in grado di rispettare la natura, offrire grandi vantaggi, comfort e risparmio.
Ancora oggi però, molti potenziali acquirenti italiani mostrano dubbi e scetticismo, rimanendo fortemente legati all’idea della casa tradizionale in muratura.

Cosa ci chiedono?

1. Le case prefabbricate in legno sono davvero sicure?

Assolutamente si! Sono stabili, solide, resistenti e garantiscono elevatissimi standard di sicurezza.
Tali strutture sono delle case vere e proprie, che si distinguono dalle tradizionali in muratura per i materiali e le tecniche utilizzate per la costruzione.

2. Sono case molto costose?

Generalmente non sono case molto costose, ma nemmeno economiche! La qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione della struttura non permette grandi risparmi, il vero risparmio si otterrà con il tempo, poiché le ottime prestazioni energetiche offerte da una casa prefabbricata in legno ben progettata e ben costruita consentono nel corso degli anni di avere abitazioni che consumano molto meno rispetto alle case tradizionali.

3. Possono realmente essere definite “case ecologiche”?

Il legno è un materiale ecologico, rinnovabile e riciclabile, in grado di garantire un’ottimale isolamento sia acustico che termico. Affinchè una casa possa definirsi “ecologica” è necessario che anche gli altri materiali utilizzati per la costruzione e per l’arredamento siano naturali e privi di sostanze nocive, per questo è molto importante rivolgersi ad aziende serie che utilizzano legnami di qualità provenienti da foreste certificate.

4. Bisogna preoccuparsi in caso di terremoto?

Se progettate in maniera adeguata e costruite correttamente, le case prefabbricate in legno sono assolutamente sicure in caso di violenti sismi.
Il legno è un materiale molto elastico, in grado di resistere alle forze che scaturiscono durante i terremoti, forze di tipo dinamico, in particolare di “trazione”, pertanto tali case possono tranquillamente essere realizzate anche in zone con elevato rischio di terremoto.

5. Le case prefabbricate in legno sono pericolose in caso di incendio?

No, anzi! In caso di incendio risultano essere più sicure rispetto alle case in muratura.
Nonostante il legno sia un materiale combustibile, le case costruite con esso si distinguono per un’elevata resistenza al fuoco per merito di uno strato superficiale caratterizzato da bassa conducibilità termica, pertanto in caso d’incendio si formerà uno strato di carbone, che fungerà da ottimo isolante, proteggendo così il legno sottostante dall’ossigeno e quindi dal fuoco.
Un pezzo di legno si brucia facilmente se molto piccolo, nel caso di grandi strutture invece, il legno strutturale non brucia mai per primo, inizialmente prenderanno fuoco tendaggi e altri tessuti. Inoltre, quando il legno brucia non si fonde né tantomeno si deforma ed in tal modo permette che vi siano sempre delle vie di fuga per abbandonare l’abitazione.

6. Per costruire una casa prefabbricata in legno è necessaria una licenza edilizia?

Tali case devono essere considerate case vere e proprie e come per qualsiasi altra tipologia di casa, prima di procedere alla costruzione è necessario possedere un terreno edificabile e ottenere i permessi di edificazione.

7. Quanto tempo occorre per realizzare queste case?

Ciò che richiede più tempo generalmente è l’espletamento dell’iter burocratico necessario ad ottenere la concessione edilizia, mentre il tempo richiesto per la realizzazione di una casa è davvero breve, poiché la maggior parte del lavoro viene svolto all’interno delle fabbriche.
In azienda si producono tutti gli elementi prefabbricati necessari alla realizzazione della struttura, che successivamente verranno trasportati in cantiere e montati in pochi giorni, pertanto nel giro di pochi mese sarà possibile avere la propria casa pronta per essere abitata!

8. E’ possibile migliorare ulteriormente le prestazioni energetiche di un prefabbricato in legno?

Certamente! Tali strutture consentono grandi risparmi, ma con pochi ulteriori accorgimenti è possibile ottenere prestazioni energetiche ancora migliori!
Tra i principali consigli:

  • Un’ottimale e studiata disposizione degli ambienti permetterà di sfruttare più a lungo la luce naturale e di godere del calore dei raggi solari che penetrano dalle finestre.
  • L”installazione di vetrate e serramenti di alta qualità permetteranno di ridurre le dispersioni di calore.
  • La realizzazione di una struttura dalle linee semplici priva di troppi punti di discontinuità, renderà più semplice la posa dell’isolante, evitando punti di dispersione di calore.

9. E’ possibile escludere totalmente l’utilizzo del cemento?

La risposta è negativa. La presenza di cemento può essere di molto limitata ,ma non totalmente esclusa, poiché ogni casa deve essere necessariamente ancorata al terreno su delle fondazioni in cemento armato.

10. Che garanzia hanno le case prefabbricate in legno?

Generalmente la garanzia prevista per tali tipologie di case è di 10 anni, ma tra i costruttori è prassi ormai consolidata offrire garanzie di ben 30 anni, proprio per dimostrare la resistenza e la durevolezza nel tempo di queste strutture.

Leggi di più sulle nostre FAQ

Rispondi

Continua a leggere