Recupero e riutilizzo dell’acqua piovana

L’acqua è una risorsa preziosa e indispensabile, troppo spesso sprecata, soprattutto nei paesi industrializzati.

In media un individuo consuma ben 160 litri d’acqua al giorno, ma oggi grazie ad alcuni moderni impianti di raccolta, recupero e riutilizzo dell’acqua piovana è possibile ridurre notevolmente gli sprechi e ottenere grandi risparmi.

Tali impianti sono composti da un serbatoio da interrare in giardino, un sistema filtrante ed una centralina di controllo.
L’acqua raccolta dalla grondaie viene convogliata dentro al serbatoio tramite un apposito filtro che separa l’acqua dalla sporcizia, affinché rimanga pulita e priva di cloro e di calcare, pronta per essere riutilizzata per le cassette di scarico del wc, per lavare la biancheria in lavatrice, per irrigare il giardino, per lavare l’auto e per tutte quelle faccende che richiedono l’utilizzo di acqua non potabile.

 

Rispondi

Continua a leggere