Qual è la classe energetica delle case in legno?

Una casa prefabbricata consente elevati risparmi sulle bollette energetiche, in quasi tutti i casi. un involucro particolarmente isolato puo’ consentire una classificazione energetica elevata dell’edificio.

 

Il valore di un fabbricato è determinato anche dal limitato fabbisogno termico. In genere tute le case in legno identfcabili come “edifci a basso consumo energetco” rientrano nelle classi energetche di eccellenza (dalla B in su, riferendoci alla classifcazione nazionale e senza addentrarci troppo nelle regolamentazioni locali). Questo dato basterebbe per prendere almeno in considerazione la costruzione di una casa in legno, in alternatva ai sistemi tradizionali del laterocemento. E’ essenziale “progetare” l’isolamento in base alle carateristche bioclimatche specifche del luogo. Le struture a parete massiccia X-LAM, sono indicate per i climi più caldi e possono raggiungere minimi valori di trasmitanza termica garantendo un eccellente isolamento d’inverno.

La tendenza normatva per gli anni futuri sarà di spingere ulteriormente le prestazioni energetche degli edifci verso un isolamento termico spinto, a causa delle problematche ambientali dovute alle emissioni di gas serra in atmosfera e dell’esaurimento delle font energetche fossili (petrolio, carbone e gas naturale).

Gli edifci del futuro saranno passivi e sarà necessario riqualifcare energetcamente il patrimonio immobiliare esistente, che sarà sempre più soggeto a demolizione e ricostruzione. Quindi sarebbe meglio orientarsi verso le soluzioni costrutve più prestazionali, aumentando gli spessori di parete e l’isolamento di copertura, installando tripli vetri e serrament a basso K termico.

La maggior spesa verrà ripagata nel tempo e darà valore alla costruzione.

Rispondi

Continua a leggere