Pitturare con le vernici ecologiche!

Adottare uno stile di vita eco-friendly significa avere a cuore la salubrità dell’ambiente e vivere rispettando la natura.
Una casa prefabbricata in legno grazie alle proprietà del materiale costruttivo e grazie al risparmio energetico che garantisce, risulta essere la soluzione abitativa ideale per chi desidera una vita ecosostenibile.

La scelta del colore delle pareti interne della propria casa è una decisione molto importante, ma altrettanto importante è l’impiego di vernici ecologiche, prive di sostanze chimiche che possono rivelarsi velenose e nocive per la salute dell’uomo.

Le vernici più indicate sono quelle che contegono limitate quantità di COV, (composti organici volatili), nonché pericolosi componenti chimici, che secondo l’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente, possono avere conseguenze dannose sulla salute e sull’ambiente.
Per poter essere considerate vernici a basso contenuto di composti organici volatili, non devono contenere più di 200 g di COV per litro, mentre quelle considerate prive di tale sostanza, devono contenere un massimo di 5 grammi di COV per litro.

Le vernici ecologiche più utilizzate sono:
Le vernici ecologiche a base di olio di semi di lino, ottimali sia per esterni che per interni. Essendo totalmente ecologiche richiederanno nel corso del tempo di un ulteriore strato di colore, poiché i pigmenti tenderanno a sbiadirsi.

Le vernici ecologiche a base di argilla, impiegate soprattutto per gli interni, rappresentano una delle alternative naturali più valide e utilizzate nonostante il costo abbastanza elevato. Questa pittura è composta a base d’ acqua ed è naturalmente anti-funghi e anti-statica, grazie alle proprietà tipiche dell’argilla.
Ideale per gli ambienti rustici, poiché la scelta delle tonalità è limitata ai toni del marrone e del blu, ai pigmenti bianchi e arancio.

Le vernici ecologiche a base di latte, ispirate ai metodi di verniciatura più antichi possono essere utilizzate sia per gli esterni che per gli interni. E’ poco raccomandabile l’impiego di tale tipologia di pittura in ambienti particolarmente umidi. L’effetto finale della vernice a base di latte risulterà morbido e farinoso, e saranno utili più strati di colore per ottenere un effetto opaco.

Rispondi

Continua a leggere