Lo stile di vita Eco-Friendly

Vivere una vita ecosostenibile significa avere il massimo rispetto nei confronti della natura e grazie a piccoli gesti è possibile contribuire alla salvaguardia dell’ambiente che ci circonda.

Quali sono i principali comportamenti da adottare per uno stile di vita eco-friendly?

1) AMARE LA NATURA
Comprendere come la salubrità dell’ambiente, della natura e delle sue risorse, sia condizione necessaria per la sopravvivenza futura del nostro pianeta, è il primo passo da compiere per poter adottare uno stile di vita eco-friendly. L’inquinamento, il buco dell’ozono, l’effetto serra, sono solo alcuni degli eventi più gravi causati della cattiva condotta umana e che da decenni minacciano la Terra.

2) RIDURRE GLI SPRECHI

Pochi e semplici accorgimenti durante la giornata possono risultare indispensabili al fine di ridurre inutili sprechi, tra i più semplici:

-Ricordarsi di chiudere il rubinetto dell’acqua mentre ci si lava i denti o quando si lavano i piatti

-Quando si lascia una stanza sarebbe doveroso spegnere la luce, la tv, la radio o altri apparecchi elettronici inutilizzati
-Utilizzare gli avanzi alimentari per cucinare altre pietanze o per sfamare gli animali domestici
-Preferire i prodotti biologici, di stagione e a km 0, poichè consentira agli alimenti di mantenere tutte le proprietà utili e ottimali per l’organismo
-Coltivare un piccolo orto in giardino o sul balcone per avere prodotti naturali, freschi e non trattati

3) RIDURRE I RIFIUTI

Scegliere prodotti sfusi come frutta e verdura, che oltre ad essere importanti per la salute, permettono di ridurre la quantità di imballi.
Altrettanto importante risulta preferire la bicicletta o i mezzi di trasporto pubblici, al fine di contribuire alla riduzione dell’inquinamento. 

4) RICICLARE
Riciclare, oltre ad evitare grandi sprechi può essere stimolante tanto da far spazio alla creatività di ognuno di noi, infatti potrebbe rivelarsi divertente dar vita a nuovi oggetti con una funzione diversa da quella prevista in origine.
Oggi, in molti Comuni italiani è diventata obbligatoria la raccolta differenziata che prevede che carta, plastica, alluminio ,vetro, umido e indifferenziato siano gettati negli appositi contenitori, affinché possano essere riciclati.

 

Rispondi

Continua a leggere