La scelta dei serramenti Parte II

Nell’articolo precedente si è parlato di serramenti e dell’importanza che questi possono avere quando si tratta di dover garantire alti livelli di isolamenti termico e acustico. Come più volte sottolineato la scelta dei serramenti è molto importante, ed è giusto valutarne ogni aspetto, ecco perché abbiamo dettagliatamente illustrato pregi e difetti, vantaggi e svantaggi dei materiali con cui vengono realizzati.
In questo articolo ci soffermeremo a parlare delle varie tipologie di aperture e dei vetri, al fine di rendere più consapevole e più informato chi sta valutando l’acquisto o la scelta di porte e finestre della propria casa.

I SISTEMI DI APERTURA:

1) L’apertura a battente si potrebbe definire come l’apertura classica. Le ante sono cernierate al telaio sul lato verticale e si aprono verso l’interno, consentendo di spalancare completamente la finestra.

2) L’apertura a ribalta (comunemente detta “vasistas“) si caratterizza per l’apertura obliqua della finestra, utile per areare gli ambienti, senza però lasciare la possibilità di affacciarsi all’esterno. Nel caso di infissi realizzati in pvc, l’apertura a vasistas è solitamente fornita di serie su tutte le finestre e le portefinestre ed è combinata con l’apertura a battente sull’anta in cui è posizionata la maniglia. Nel caso invece di infissi realizzati in legno o in alluminio, l’apertura a ribalta è generalmente un’opzione aggiuntiva.

3) L’apertura scorrevole invece è l’ideale per le finestre dalle grandi dimensioni. Esistono varie tipologie, tra le quali:

a) scorrevole in linea: le ante scorrono su binari paralleli l’uno all’altro. Tale soluzione non sempre assicura elevati standard di isolamento termico.
b) scorrevole traslante: una delle due ante rimane fissa ed allineata con l’altra che invece può muoversi e spostarsi verso l’interno, uscendo così dal telaio, scorrendo sopra la parte fissa.
c) scorrevole alzante: tale soluzione è generalmente utilizzata in caso di grandi aperture e larghezze superiori ai 170 cm. Sono garantiti alti standard di isolamento, poiché viene sfruttato il grande peso delle ante per sigillare la chiusura dell’infisso. Nonostante ciò le ante risultano leggere da spostare e scorrono con facilità
d) scorrevole a scomparsa: con questo sistema è consentito lo scorrimento completo dell’anta all’interno di una parete, affinché sia lasciata totalmente libera la superficie dell’apertura.

4) Esistono anche altre tipologie di aperture, anche se magari sono meno conosciute e meno diffuse. Si tratta di aperture a bilico, aperture saliscendi e aperture a libro, generalmente utilizzate per le verande e per le soluzioni completamente vetrate.

I VETRI:

Il valore “Uw” indica il valore di trasmittanza termica delle finestre, ed è determinato dai valori “Uf”, “Ug” e dalle dimensioni delle superfici secondo la normativa UNI EN ISO 10077-1.
Per garantire elevate prestazioni di isolamento è necessario che i serramenti siano realizzati con materiali di alta qualità e che i vetri abbiano le proprietà idonee a garantire risparmio energetico, isolamento termico e isolamento acustico.

1) Il vetrocamera, comunemente conosciuto come “doppio vetro” è composto da due lastre di vetro distanziate fra loro (al fine di formare uno spazio detto “camera”) e nel contempo unite lungo il perimetro per mezzo di una canalina riempita con sali minerali e sigillata con materiale plastico. All’interno della camera viene eliminata l’aria e vengono inseriti gas come l’argon, il kripton e lo xeno, utili per far aumentare l’isolamento termico del vetro. In questo modo i vetri sono in grado di trattenere il calore all’interno di un locale, evitando di conseguenza la dispersione energetica, proteggendo nel contempo l’interno di un’abitazione dai raggi UV e dal calore del sole.

2) Sul mercato sono presenti anche soluzioni con “triplo vetro” che assicurano prestazioni e isolamento maggiori.
Grazie a lavorazioni sofisticate e grazie all’adozione di particolari accorgimenti in fase di produzione , i vetri possono assumere eccezionali proprietà riflettenti al calore, isolanti termiche e fonoassorbenti.

Rispondi

Continua a leggere