Le proprietà della fibra di legno

La fibra in legno è un ottimo isolante ampiamente utilizzato per coibentare termicamente e acusticamente le case prefabbricate.
Si tratta di un materiale naturale ottenuto con gli scarti di segheria provenienti dalla decorticazione e lavorazione del legname di conifere, come abete rosso o pino.

Il legno frantumato viene scomposto in fibre sottili attraverso procedimenti termici e meccanici; le fibre vengono intrecciate, infeltrite, bollite (o trattate con vapore ad alta temperatura) e pressate fino ad ottenere pannelli stabili (di diverse dimensioni), che non necessitano dell’aggiunta di colle o di sostanze leganti, tutto ciò per merito della presenza di resine naturali.

La fibra di legno ad alta densità è molto utilizzata per coibentare le case prefabbricate ed è possibile ottenerla mediante una pressatura elevata del materiale.
I pannelli in fibra di legno sono un prodotto particolarmente versatile, poiché trovano molteplici applicazioni nelle case prefabbricate, come per l’isolamento delle pareti di facciata e divisorie, delle coperture e come cappotto esterno intonacato, inoltre possono essere utilizzati sotto il pavimento per l’insonorizzazione anti calpestio.

Molteplici sono i vantaggi tipici dei pannello isolanti in fibra di legno:

  1. Sono traspiranti e permeabili al vapore acqueo e possiedono ottime capacità fono-isolanti.
  2. Rappresentano un eccezionale coibente termico (U=0,04 W/m2K), con buone capacità di smorzamento e sfasamento dell’onda di calore estiva, proprietà che ha incrementato il successo delle fibra di legno, sempre più spesso utilizzata dalla maggior parte dei produttori di case prefabbricate.
  3. Sono composti con un materiale naturale ed ecologico, rispettoso nei confronti dell’ambiente, ottimale per garantire elevati standard di comfort indoor, poiché il legno è una fonte inesauribile e disponibile ad un utilizzo intensivo e prolungato (se correttamente impiegato). In tal caso si sfruttano gli scarti di segheria, chiudendo il ciclo di produzione dei lavorati del legno. Il consumo energetico per la produzione dei pannelli inoltre è molto basso, così come l’inquinamento ambientale.

La presenza di resine naturali permette ai pannelli in fibra di legno di essere meno sensibili all’eventuale presenza di umidità rispetto ad altri materiali isolanti come per esempio la lana di roccia.

I panelli sono molto accessibili dal punto di vista economico e si possono maneggiare e lavorare con molta facilità.

Sebbene si tratti di un materiale molto valido, è possibile talvolta preferire altri isolanti, anche se noi riteniamo che la fibra di legno sia molto efficace nelle case in legno, soprattutto nel caso di struttura intelaiata, per merito delle elevate caratteristiche di traspirabilità e densità, che permettono uno sfasamento del flusso termico estivo sino a 10-12 ore.

Infine vogliamo ricordare che la fibra di legno è un ottimo regolatore naturale del tasso di umidità, capace di impedire la formazione delle muffe (pressoché assenti nelle case prefabbricate).

 

Rispondi

Continua a leggere