La cultura delle case in legno

Le strutture prefabbricate in legno negli ultimi decenni hanno riscosso grandissimo successo in Europa e anche nel nostro Paese, attirando l’attenzione non solo di potenziali acquirenti intenzionati ad acquistare una nuova abitazione, ma anche di coloro che decidono di ristrutturare o ampliare la propria casa già esistente.

Negli Stati Uniti d’America o in alcuni Paesi del Nord Europa la cultura del legno è molto diffusa e apprezzata, infatti la maggior parte delle strutture è realizzata con tale materiale e mai nei secoli è stato messo in discussione da nessuno, poiché è sempre stato considerato un materiale molto valido, solido e soprattutto affidabile.
Nonostante in Italia stiano prendendo molto piede le costruzioni ecosostenibili, per poter dar vita ad una vera e propria “cultura” delle case in legno dovranno passare probabilmente ancora diversi anni, anche se per merito dei principali canali di informazioni, tra i quali i blog e portali della bioedilizia, si stanno diffondendo numerosi contenuti e informazioni, utili per conoscere tale tipologia di struttura.

La crescente partecipazione ad eventi fieristici e convegni conferma una tendenza in atto, supportata dai numeri che vedono i montaggi di edifici in legno in netta controtendenza rispetto alle costruzioni tradizionali in laterocemento, in un contesto storico davvero nero per il settore dell’edilizia.

Le case prefabbricate in legno nascono nei paesi del Nord Europa come risposta alla crisi petrolifera degli anni settanta, periodo durante il quale si necessitava di un migliore isolamento termico degli edifici, al fine di ottenere un miglior comfort termico e abitativo in quei paesi caratterizzati da un clima rigido, che persiste per molti mesi durante l’anno.

La scelta del legno era legata dunque al fatto che tale materiale potesse garantire un maggiore isolamento, ma non solo, infatti il legno è naturale, economico, ampiamente disponibile e facilmente lavorabile, ottimo per realizzare strutture solide, stabili e sicure.

Le case in legno, abbinate a pannelli isolanti leggeri hanno dato origine ai sistemi costruttivi attualmente impiegati per la costruzione di edifici a basso consumo energetico efficienti ed ecosostenibili, in cui si fondono innovazione tecnica e tradizione della cultura millenaria delle costruzioni in legno.



Le normative in materia di sostenibilità ambientale ed isolamento termico degli edifici impongono a tutti i costruttori di realizzare involucri energeticamente efficienti, impiegando poca energia per la realizzazione ed installando impianti ad alto rendimento basati su fonti rinnovabili.


Le case prefabbricate in legno rappresentano una risposta certa e collaudata a queste sfide, con costi molto interessanti e vantaggiosi in rapporto alle prestazioni energetiche offerte.

Rispondi

Continua a leggere