L’ENERGIA SOLARE ED EOLICA Energia solare è un’altra risorsa preziosa da utilizzare. Citiamo due tecnologie oggi a disposizione: La termica e la fotovoltaica.

Energia solare è un’altra risorsa preziosa da utilizzare.

Citiamo due tecnologie oggi a disposizione: 
La termica e la fotovoltaica.
 
Il sole emette continuamente un’energia di inimmaginabile potenza: 175 miliardi di megawatt, dei quali ca. 1.350 w/mq raggiungono l’atmosfera terrestre.

A causa della dispersione nell’atmosfera, la superficie terrestre viene raggiunta da ca. 1.000 w/mq (valori medi).

Per lo sfruttamento dell’energia solare negli edifici vi sono attualmente due tecnologie a disposizione:
Quella termica e quella fotovoltaica: la prima trasforma l’energia della radiazione solare in calore e la seconda in energia elettrica.

L’energia solare viene raccolta in cosiddetti pannelli solari che captano la radiazione del sole e possono venire installati ovunque arrivi la luce: su tetti e pareti, nei giardini, prati, campi.
Va menzionata anche l’energia eolica: la produzione di energia elettrica tramite “mulini a vento” che azionano generatori elettrici.

E’ la variante “area” dei mulini ad acqua utilizzati nelle centrali idroelettriche, ma a differenza di quella idrica, l’energia eolica è in grado  di soddisfare abbondantemente il fabbisogno nazionale.

Ambedue i sistemi utilizzano l’energia solare in maniera indiretta.

La tecnologia eolica ha un’altra resa, ed è la più ecologica in assoluto.

Viene molto utilizzata nei paesi del Nordeuropa p.es. Danimarca e Germania, negli Stati Uniti, in Olanda e Spagna.

E’ la forma di utilizzo di fonti rinnovabili che può maggiormente competere con lo sfruttamento del petrolio.

Viene per lo più utilizzata in singoli edifici (salvo case o fattorie isolate).

Viene per lo più utilizzata in grandi impianti o “windfarms” dove imprenditori e società private immettono (vendono) il loro prodotto (in questo caso l’energia elettrica) ai gestori della rete di distribuzione. 

In Italia gli unici (sporadici) impianti sono in Sardegna, Sicilia e soprattutto in Puglia.

 

Rispondi

Continua a leggere