L’aspirazione centralizzata

L’impianto di aspirapolvere centralizzato è un’ottima soluzione utile per eliminare polvere, acari e pollini, spesso presenti nei luoghi in cui viviamo.

L’impianto è composto da una centrale aspirante, generalmente situata in un locale di servizio, collegata, tramite una rete di tubazioni poste sotto al pavimento, a delle prese aspiranti collocate all’interno dell’abitazione.

Le polveri vengono aspirate grazie all’utilizzo di un lungo tubo maneggevole, inserito nelle prese di aspirazione, affinché la polvere sia rapidamente indirizzata nella centrale aspirante, inoltre per merito di una griglia di sfiato adiacente alla centrale, è possibile espellere all’esterno tutti gli acari e le micropolveri, offrendo la massima igiene.

I vantaggi dell’aspirazione centralizzata

  • Igienicità: la polvere aspirata viene raccolta all’interno di un contenitore da svuotare ogni 4 mesi circa. L’aria presente nel tubo, che ha trasportato polvere, germi e batteri viene filtrata ed espulsa all’esterno dell’abitazione.
  • Silenziosità: la centrale aspirante è generalmente collocata in stanze di servizio, ciò consente di non sentire rumore nelle stanza in cui si opera, permettendo di fare le pulizie in qualunque momento della giornata.
  • Sicurezza: chi utilizza l’aspiratore non avrà mai occasione di venire a contatto con la corrente elettrica a 220 Volt, poiché la rete che collega le prese aspiranti è a bassa tensione.
  • Praticità: è possibile ottenere una perfetta pulizia grazie all’utilizzo di un sistema davvero semplice ma efficace, infatti con il solo aiuto di un tubo leggero e maneggevole sarà possibile ottenere grandi risultati con poca fatica.

 

Rispondi

Continua a leggere