IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA

IMPIANTI PER LA PRODUZIONE DI ACQUA CALDA

Gli impianti solari per la produzione di acqua calda e riscaldamento possono essere di tipo autonomo o integrato.

L’impianto autonomo è più semplice e meno costoso, ma non da garanzie di continuità circa la disponibilità di riscaldamento a meno che l’accumulo termico non sia dimensionato in modo da far fronte anche ad un lungo periodo di mancata isolazione.

L’impianto integrato è più complesso, ma in grado di garantire la continuità di riscaldamento, che in periodi di mancata od insufficiente insolazione viene fornito con combustibili tradizionali o energia elettrica.

Sono impianti economicamente competitivi, in quanto consentono l’ammortamento in un periodo di tempo ragionevole.

TIPI DI CIRCUITO

I circuiti possono essere di tipo diretto o indiretto.

Nel circuito diretto il fluido vettore è lo stesso di quello utilizzatore.

Il circuito è unico.

Si tratta di un impianto semplice ed economico.

Nel circuito indiretto il fluido vettore cede calore a quello utilizzatore in uno scambiatore.

Vi sono cosi due distinti circuiti idraulici, nelle località dove esiste la possibilità di congelamento dell’acqua circolante nel collettore, nel circuito indiretto vengono utilizzate miscele anticongelanti, che evitano anche incrostazioni.

Il circuito indiretto si presta inoltre ad una più precisa regolazione e quindi migliore utilizzazione dell’energia solare captata.

Per quanto riguarda la circolazione del fluido vettore, essa può essere:

A)Circolazione naturale (a termosifone): la circolazione avviene per differenze di densità fra colonna ascendente e quella discendente, in questo caso l’accumulatore deve essere ad altezza superiore rispetto al collettore.

B)Circolazione forzata, a mezzo di pompa di circolazione. 

Rispondi

Continua a leggere