Il vademecum del risparmio energetico

Attraverso una breve guida, vogliamo indicarvi trucchi e consigli ideali per ottenere grandi risparmi con piccoli sforzi. Spesso è sufficiente adottare piccoli accorgimenti, affinché i nostri elettrodomestici possano funzionare nella maniera più corretta, evitando inutili sprechi.

Per risparmiare energia nell’illuminazione è necessario:
– Quando possibile spegnere le luci durante le ore diurne delle giornate soleggiate per sfruttare il più possibile l’illuminazione naturale.
– Prediligere le lampadine a basso consumo.
– Installare i sensori di presenza nei locali di passaggio.
– Pulire regolarmente gli apparecchi di illuminazione per evitare che polvere e fumo si depositino riducendo anche fino al 20% la quantità di luce normalmente emessa.

Per utilizzare gli elettrodomestici nella maniera più efficiente si dovrebbe:
– Prediligere apparecchi a basso consumo (classe A).

Frigorifero e freezer:
– Collocare il frigorifero e il freezer in luoghi areati, lontano da fonti di calore. E’ importante lasciare dieci centimetri di agio tra la parete e il retro dell’apparecchio.
– Non tenere aperta la porta dell’apparecchio più del necessario.
– Durante i lunghi periodi di assenza spegnere il frigorifero e il congelatore (se rimangono vuoti).
– Non mettere in frigorifero cibi caldi, poiché questi sono causa della formazione di brina e scongelamento degli alimenti che ne entrano a contatto, facendo di conseguenza lavorare di più l’apparecchio.
– Cambiare le guarnizioni della porta del frigorifero quando iniziano a deteriorarsi.
– Sbrinare periodicamente il congelatore non permetterà la formazione di brina, che una volta raggiunti i 5 mm si comporterà da isolante, facendo di conseguenza aumentare i consumi energetici dell’apparecchio.

Lavatrice:
– Utilizzare la lavatrice a pieno carico.
– Utilizzare periodicamente prodotti decalcificanti per facilitare l’azione del detersivo e consentire che la serpentina di riscaldamento dell’acqua funzioni efficacemente.
– Evitare di utilizzare l’asciugatrice durante le stagioni più calde.
– Utilizzare la lavatrice nelle ore notturne.

Lavastoviglie:
– Utilizzare la lavastoviglie a pieno carico.
– Risciacquare piatti, posate e bicchieri prima di introdurli nella lavastoviglie per evitare l’intasamento del filtro a causa dei residui di cibo.
– Utilizzare prodotti decalcificanti insieme al detersivo.
– Staccare i collegamenti elettrici e chiudere i rubinetti di alimentazione dell’acqua se la lavastoviglie è lasciata inattiva per un lungo periodo.

Scaldabagno elettrico:
– Utilizzare uno scaldabagno della dimensione adatta alle proprie esigenze.
– Accendere l’apparecchio solo quando necessario, poiché mantenere l’acqua sempre calda anche se non la si utilizza comporta grandi consumi.
– Regolare lo scaldabagno su temperature intermedie.
– E’ molto importante la pulizia e la manutenzione periodica dell’apparecchio.
– Installare l’apparecchio vicino al punto di utilizzo, affinché sia possibile evitare inutili dispersioni di calore.

Climatizzatore:
– Non tenere temperature troppo basse. La differenza tra la temperatura esterna e la temperatura interna non deve superare i 5° C.
– Evitare l’eccessivo utilizzo di apparecchi che possono surriscaldare gli ambienti durante i mesi estivi.

Tv e apparecchi elettronici:
– Quando non si utilizza un apparecchio elettronico bisogna spegnerlo, evitando di tenerlo in modalità stand by. 
– Se consentito abilitare la modalità “risparmio” sui disposzitivi elettronici.
– Per pause più lughe di 10 minuti si consiglia almeno spegnere il monitor del computer.

Rispondi

Continua a leggere