Il comfort abitativo

Il comfort abitativo è un fattore molto soggettivo e personale di ogni individuo, stabilito attraverso la misurazione del grado di benessere raggiunto grazie al tempo trascorso all’interno della propria abitazione.

Se in passato la casa era considerata semplicemente il luogo in cui rifugiarsi e proteggersi, oggi assume un valore nuovo e di estrema importanza.
La casa è considerata il posto per rilassarsi, per stare in tranquillità, per svagarsi e vivere preziosi momenti con la propria famiglia, motivo per il quale si sente spesso parlare dell’importanza del comfort abitativo.

Anche se il comfort abitativo è un fattore soggettivo è possibile tenere in considerazione alcuni elementi che lo determinano, tra i quali:

– La temperatura: per essere piacevole, la temperatura all’interno della casa deve essere oltre i 20°C in inverno, mentre non deve superare i 26°C in estate.
– L’umidità dell’aria: il legno è un regolatore naturale di umidità, poiché ne assorbe quella in eccesso e la rilascia in caso di secchezza dell’ambiente. Per questo motivo le strutture prefabbricate in legno non dovrebbero presentare particolari problemi a riguardo, ma in zone particolarmente umide è consigliato l’utilizzo di deumidificatori per garantire la massima salubrità e il comfort ambientale.
– Il livello di rumorosità: chi vive all’interno dell’abitazione non dovrebbe essere disturbato dalla presenza di altri suoni e/o rumori forti e fastidiosi, tali da impedire il riposo, il lavoro o le normali attività quotidiane.
– La luminosità dell’ambiente: in un’abitazione dovrebbe essere garantita la giusta quantità di luce sia durante il giorno che durante la notte. Per il giorno si consiglia di sfruttare la luce esterna grazie ad una adeguata superficie finestrata che consenta la penetrazione dei raggi solari all’interno dell’abitazione. Per la notte o per le giornate più buie, l’ambiente dovrà ricorrere all’uso di un’opportuna illuminazione artificiale.

Altri fattori molto importanti possono riguardare la collocazione dell’immobile, il tipo di struttura, l’efficienza energetica e altri elementi soggettivi, variabili da persona a persona.

Le case prefabbricate in legno sembrano essere l’ideale per chi vuole realizzare la casa dei propri sogni, poiché possono essere realizzate in base al proprio gusto e alle proprie esigenze e si adattano a qualsiasi stile, arredamento e contesto.
Inoltre una costruzione in legno presenta molti vantaggi: è antisismica, è molto resistente, garantisce un ottimale isolamento termico e acustico e permette grandi risparmi, tutti elementi che possono contribuire al raggiungimento dell’ideale benessere abitativo.

Rispondi

Continua a leggere