E’ davvero utile la domotica?

Per molte persone la domotica rimane ancora oggi un termine sconosciuto, un insieme di tecnologie troppo innovative da poter essere facilmente accettate. Ma se fino a pochi anni fa la domotica era considerata semplicemente un sistema utile ai diversamente abili per poter vivere una vita più agevole e comoda all’interno della propria abitazione, oggi rappresenta un vero e proprio strumento di risparmio energetico.

Attualmente, in particolar modo all’interno delle case moderne, la domotica sembra essere di primaria importanza, specialmente se si è persone molto attente alla riduzione dei consumi energetici ma anche alla sicurezza.
Nel settore edile,numerosi costruttori tendoni a realizzare immobili “automation ready”, nonché edifici dotati della predisposizione per installare, anche successivamente, un impianto domotico o una serie di automazioni.

Tale impianto prevede che i singoli apparecchi siano in grado di comunicare fra loro e di attivarsi quando necessario, scegliendo le fasce orarie a minor costo ed evitando i sovraccarichi che potrebbero causare una disconnessione improvvisa dalla rete di distribuzione elettrica.

Cosa è in grado di fare un impianto domotico?

– Accendere o spegnere il televisore, la radio, il lettore DVD, il videoregistratore, ecc…
– Controllare gli allarmi antincendio, antifurto, e quelli relativi ad acqua, gas, ecc…
– Aprire, chiudere e controllare porte, portoni  cancelli
– Accendere, spegnere e controllare le luci
– Accendere, spegnere, controllare e programmare il climatizzatore o il riscaldamento
– Aprire, chiudere e controllare tapparelle e imposte
– Controllare le prese di corrente

Quali sono i principali vantaggi offerti da tale sistema?

– Risparmio sui consumi: con la dmotica è possibile controllare i consumi e di conseguenza evitare inutili sprechi, ottenendo risparmi fino al 30%
– La sicurezza: il sistema è in grado di inviare segnali d’allarme quando si riscontrano fughe di gas, perdite d’acqua o allagamenti, guasti elettrici, black out, ecc… 
– Controllo totale: è sufficiente possedere un tablet o uno smartphone per accendere, spegnere o programmare qualsiasi dispositivo. Anche quando si è lontani da casa è possibile gestire e sorvegliare la propria abitazione, monitorando le unità domotiche grazie al controllo remoto
– Semplicità di utilizzo: l’impianto domotico è pratico, intuitivo e risponde anche ai comandi vocali
– Valore aggiunto: la domotica conferisce alla casa un notevole valore aggiunto

Rispondi

Continua a leggere