Difendersi dal caldo risparmiando!

Il risparmio energetico è una pratica che dovrebbero mettere in atto tutti coloro che hanno a cuore l’ambiente e la salute, affinché sia possibile ridurre notevolmente i consumi e di conseguenza l’inquinamento. Il modo più semplice per iniziare è quello di prestare attenzione alle piccole cose, per questo motivo si consiglia di caricare al massimo la lavatrice e la lavastoviglie, di spegnere i led degli elettrodomestici che non si utilizzano, di sfruttare le fasce orarie più favorevoli e convenienti, di preferire le cosiddette “tecnologie verdi” capaci di produrre energia pulita, ecc…

 Negli ultimi giorni l’Italia è stata travolta da un anticiclone africano che ha portato ad un aumento delle temperature in tutte le regioni, registrando picchi di 40°C nelle grandi città come Milano e Roma.
Tali ondate di calore possono essere causa di problemi alla salute, per questo motivo ricordiamo sempre di non uscire nelle ore centrali della giornata e di bere spesso per mantenere l’organismo ben idratato. Oltre alla salute è anche necessario prestare attenzione alle bollette energetiche, poiché in queste giornate i condizionatori delle nostre case rimangono accesi per molte ore, anche di notte, alzando notevolmente i conti da pagare a fine dell’estate.

Per aiutarvi a ridurre i consumi di elettricità nei mesi estivi abbiamo stilato un vademecum utile per il risparmio energetico, in grado di tagliare la spesa del 20% in un anno e fino al 40% nella stagione estiva. Tra i consigli più interessanti, applicabili sia in casa, sia in ufficio, ricordiamo:

  • Preferire la modalità “deumidificatore” del condizionatore permette di ridurre l’umidità, diffondendo nell’ambiente una sensazione di fresco gradevole e non fastidioso, che farà inoltre ridurre i consumi fino al 75%.
  • Utilizzare il ventilatore come alternativa al condizionatore vi farà consumare 15 volte meno.
  • Chiudere le finestre, installare delle tende e collocare correttamente le piante in giardino o sul balcone consentirà di proteggere la struttura dai raggi battenti del sole.
  • Sfruttare l’illuminazione naturale il più possibile, evitando di ricorrere a quella artificiale che farebbe aumentare i consumi e la sensazione di calore.
  • Fare la lavatrice impostando una temperatura non superiore a 30 gradi.
  • Fare la doccia nelle ore più fresche della giornata eviterà che il vapore aumenti il livello di umidità presente in casa.
  • Non lasciare gli elettrodomestici inutilizzati attaccati alla corrente o in modalità stand-by.
  • Scegliere elettrodomestici ad alta efficienza.
  • Collocare il frigorifero a debita distanza dai fornelli.
  • Completare la cottura dei cibi a fuoco e forno spento, sfruttando il calore residuo.

Rispondi

Continua a leggere