Shabby chic

I personaggi famosi ne vanno pazzi, molti ne parlano, sempre di più lo vogliono, un nuovo stile che ha fatto perdere la testa a tantissimi, sempre più fan dello Shabby Chic. Il nome stesso composto da Shabby (invecchiato, usurato e logoro) e chic (Elegante). L'arredamento è composto da mobilio invecchiato, ma ciò che rende veramente differente questo stile, sono gli accessori. Uno stile perfetto per chi già ama il vintage. I così detti mobili della nonna, trapunte e strani accessori che sono ormai parte del passato, tutti elementi che fanno parte parte dell'infanzia delle nostre nonne.ma che piacciono, se poi li sappiamo arredare, si trasformano in arredi da favola, che colpiscono e piacciono alle persone alla ricerca di un passato che diventa moderno ed un moderno fatto di passato. Se vi state domandando a quale stanza è più idoneo la risposta è a tutte le stanze!

La zona giorno shabby chic è composta da un divano che potrebbe essere rivestito da una fantasia floreale, con un tessuto che risulti essere “consumato” l'effetto usato. Il divano sarà accompagnato da cucini preferibilmente in grande quantità. Le pareti possono essere ornati da quadretti con paesaggi, fiori e frutta. I mobili da giardino, in ferro battuto possono diventare un ottimo arredo da interni. L'effetto retrò è garantito aggiungendo fotografie di famiglia in cornici d'argento. La cucina è sicuramente un punto molto importante, alla quale è giusto scegliere la funzionalità più che l'estetica, se non volete spingervi troppo oltre scegliendo mobili vecchi, potete sempre sfruttare decorazioni accessori. Il servizio di porcellana potrà essere messo in bella vista e rendere il tutto molto shabby chic. Naturalmente non possono mancare gli accessori come le tovaglie e i centrini in pizzo.

Nella zona notte, in particolare nella zona notte una bella testa, riciclando una vecchia porta in legno. Gli oggetti riciclati da altre abitazione, diventano un valore aggiunte se posizionate nel modo migliore. Non dimentichiamo come sempre gli accessori che in una camera da letto diventano vero e proprio arredo, un copriletto patchwork, una trapunta ricamata a mano oppure un armadio di metallo magari colorato. Il bagno sarà il luogo in cui vi potrete sbizzarrire tra stili come l'art decò, specchio vintage, una bella vasca, il tutto accompagnato da pizzo e merletti, ed il vostro bagno diverrà una stanza ricca come un salottino.

Ora che avete inquadrato a grandi linee, che cos'è lo shabby chic è necessario a darsi da fare con il fai-da-te. L'occhio clinico per la scelta dei mobili si affinerà piano piano, i mercatini delle pulci e dell'usato diverranno il vostro passatempo preferito. Lo shabby con la sua moda ha permesso alle “cose vecchie” di riprendere nuovamente vita.

 

 

 

Scritto da Venerdì, 28 Luglio 2017 15:45
Vota questo articolo
(1 Vota)