Risparmio energetico fai da te!

Risparmiare deve essere uno stile di vita, non una moda passeggera, e neppure un momento di generosità ma una scelta importante. Quindi si può fare molto faticando poco, per un risparmio energetico che nasce da piccoli gesti quotidiani. Non ci stancheremo mai di dirvi che il il risparmio energetico di un'abitazione è importante, sicuramente per l'aspetto economico, ma anche per il bene che possiamo fare al nostro pianeta scoprendo che è il valore più importante. Unendo le due cose, si ha un interessante ritorno economico ed il giusto approccio per contribuire a rendere questo pianeta più verde e rispettato, vediamo quindi, pochi consigli che possano, in modo semplice ottimizzare i consumi.

Ben conosciamo la funzione del timer da cucina, ebbene è giunta l'ora di utilizzarlo per le nostre, a volte, lunghe docce. La soluzione è quella di mettere il timer in bagno e farlo partire, nel momento della doccia, evitando così, lo spreco di litri d'acqua perché un po' più pigri e lenti. Impostate quindi, sul vostro timer o sul vostro smartphone il timer a 10 minuti, quando suonerà saprete che il giusto tempo è passato ed il resto lo si può risparmiare. Non tutti sanno che è possibile impostare la temperatura dell'acqua calda sulla propria caldaia, una temperatura pari a 50°C vi permetterà di fare una bella doccia calda e nel contempo risparmiare energia.

Avete mai sentito parlare dei consumi fantasma? Ebbene, niente paura, si parla semplicemente di tutte quelle lucine in standBy che abbiamo nella nostra casa. Togliendo la spina della corrente e quindi spegnendo completamente il dispositivo si potrà avere un risparmio energetico notevole, anche se si tende a credere che siano consumi minimi. Utilizzare le prese multiple con l'interruttore può essere un'ottima scelta, con un semplice click, si potrà semplicemente spegnere più lucine in standBy prima di andare a letto.

In molte case, si corre in aiuto del condizionatore per il raffrescamento della casa, soprattutto nei mesi più caldi, regolare il tempo del raffreddamento dell'abitazione con un timer potrebbe essere una buona soluzione, questo permetterà di evitare sprechi di energia in particolare in situazione in cui la casa è vuota. Se invece avete i ventilatori a soffitto, non scordatevi le direzioni delle pale. Se le pale girano in senso orario il ventilatore spingerà verso il basso l'aria calda, se gireranno in senso antiorario sarà l'aria fredda ad essere spinta verso il basso.

Gli infissi, sono il punto fondamentale per il risparmio energetico, se non avete finestre ad alta efficienza energetica, potete comunque ben isolarle con di para aria ed evitare che possa uscire il caldo oppure entrare a seconda della stagione. Anche per la pavimentazione è possibile correre a delle soluzioni semplici come tappeti che possono arredare e scaldare l'ambiente.

Questi piccoli accorgimenti, possono essere una semplice abitudine che può creare il giusto equilibrio per un risparmio personale ma nel contempo un risparmio ambientale.

Scritto da Venerdì, 27 Gennaio 2017 11:39
Vota questo articolo
(0 Voti)