La cucina che vorrei..

Come orientarsi per scelta della cucina non è certo semplice. Abbiamo già argomentato la questione nei mesi scorsi e resta sempre un punto cruciale. La cucina è un importante acquisto alla quale non si può elemosinare. Il risparmio, il riciclo si possono fare, su molti altri elementi della casa e sappiamo che ci sono alcune scelte che non devono scendere a compromessi. Una tra questi è proprio lei, la signora cucina, quindi, vietato andare a risparmio. L'investimento di oggi vi permetterà di risparmiare negli anni successivi. Perché una cucina di qualità sarà garantita ed i materiali scelti saranno resistenti. Ma, quali materiali scegliere, che tipologia di cucina acquistare? Quando è il momento di scegliere, scopriamo che la scelta non è affatto semplice. Questo perché i materiali sono molti, i negozi offrono una vasta gamma, i colori, le tipologie e tutto vi sembrerà inizialmente un caos, ma calma e sangue freddo in questo blog abbiamo cercato di raggruppare più informazioni possibili e delle linee guida che potrebbero esservi d'aiuto:

Partiamo dalla struttura (i mobili), è possibile scegliere il legno massiccio ovvero, un legno pieno, massello. Il compensato è un semi lavorato, si prendono delle foglie di legno e si assemblano. Un altro nome per il compensato è il multistrato quando diventa più spesso. Esistono anche pannelli di fibre a media densità che nasce dalla compressione di polvere di legno e di resina. Il laccato, è un'altra scelta molto gettonata, in questo caso la superficie del mobilio è colorata e lucida con effetto plastico. I lavelli possono essere in acciaio inox, ed è il materiale che viene principalmente scelto, questo perché molto resistente, anche se necessita di una particolare cura essendo soggetto al calcare. Il lavello in fragranite è molto resistente e si pulisce comodamente. E' un materiale composta da polvere di granito e resine. Anche il piano cottura è un altro materiale da scegliere, piano cottura in acciaio inox, resistente e anti graffio è un materiale che non ha problemi agli sbalzi di temperatura. Piano in vetroceramica, è un materiale molto scelto , negli ultimi anni, si può avere per il piano ad induzione, così come a gas. Comodo da pulire è un elemento che esteticamente risulta essere piacevole agli occhi, grazie alla sua modernità. Un altro materiale da considerare è il cristallo, anch'esso facile da pulire, elegante e raffinato. Molto resistente e semplicissimo da pulire con un panno umido.

I materiali scelti per la cucina sono importanti, è chiaro che è necessario scoprirne pregi e difetti scoprendone qual'è il più adatto alle proprie esigenze. E' inoltre corretto approfondire anche la questione manutenzione, il rivenditore saprà darvi tutte le specifiche fondamentali prima di definire l'acquisto. La praticità dell'uso, la facilità della pulizia, la resistenza al peso, al calore, all'acqua e molto altro, potranno aiutarvi a delineare la cucina che possa corrispondere perfettamente alle vostre esigenze. I materiali elencati potranno essere combinati a vostro piacimento, questo naturalmente se scegliete una cucina che si può comporre. Il legno si può abbinare molto bene con il vetro, il vetro con l'acciaio così come l'abbinamento dei colori. E' necessario semplicemente seguire i nostri gusti e si potrà avere la cucina che si desidera. Resterà comunque, molto importante, un confronto sui mobili della zona giorno a maggior ragione se l'ambiente è unico.

Scritto da Costruire Bio Srl Venerdì, 01 Dicembre 2017 09:21
Vota questo articolo
(1 Vota)