La casa e la psicologia

La parola casa significa uomo, attribuiamo al termine casa, lo stesso significato se al posto di quelle parole ci fosse uomo, ad esempio troviamo una “casa molto accogliente”, oppure diciamo “è di buona casa”. La parola chiesa ha come significato la Casa di Dio. La casa è il centro vitale degli uomini, che successivamente al periodo di nomadismo, hanno progressivamente cambiato forma materiale, colore e disposizione.

La casa è il luogo in cui ogni individuo, si trova alla conclusione di una giornata di lavoro e ritrova equilibrio e serenità. Un luogo da mille significati, un luogo d'amore e di pace in particolare quando si è più piccini, un luogo ricco di simbologia.

La casa è un luogo ricco di significato ed oggi cerchiamo di andare oltre l'estetica, entriamo nella psicologia della nostra abitazione. Esistono molte letture volte a tradurre la simbologia di un'abitazione, molte fra loro contrastanti. E' necessario quindi comprendere fin da subito che la casa fa riferimento all'intera soggettività del soggetto che vi abita.

La casa dei sogni, in cui l'individuo proietta i propri desideri può definire la precisa personalità dell'individuo stesso. La famosa fiaba, de “I tre porcellini” è la rappresentazione della crescita e del meccanismo di proiezione dell'individuo sulla casa. Un'abitazione, poco tenuta e fatiscente è la rappresentazione di uno stato individuale, ben differente da una casa curata e solida. La casa è ricca di innumerevoli significati che entrano nel profondo e che rispecchiano il percorso di ogni singolo individuo. La casa è lo spazio in cui vivere, espressione materiale e psicologica dell'essere umano individuale o di un nucleo famigliare.

La casa si può considerare come una scatola, in cui l'uomo depone tutto ciò che personalmente tiene con se, sia ciò che è materiale così come che non lo è. In Italia la casa è il bene più prezioso, alla quale ci si pone il raggiungimento del traguardo di una vita. Lavoriamo per acquistare o costruire la nostra abitazione. All'interno di una casa, esattamente come all'interno di una scatola, deponiamo, qualcosa di ciò che eravamo, quello che siamo oggi e quello che si sogna di diventare.

Quando abbiamo acquistato o costruito la nostra abitazione e vi traslochiamo, portiamo con noi quello che siamo stati e siamo. E' il nostro io di oggi che ci fa scegliere l'abitazione che più ci piace così come l'arredamento, ma una parte di noi del passato è pronta per essere trasportata.

Quando scegliamo dove vivere, pensiamo a quello che vogliamo diventare, ed è più semplice spiegandolo con semplici esempi, la scelta di una stanza in più, pensando ad un futuro con una famiglia, la scelta di un piano che abbia poche scale o l'ascensore pensando al momento in cui invecchieremo. La casa siamo noi, è il luogo in cui si sente al sicuro, in cui si fanno sogni tranquilli, in cui si vive soli e poi, capita che soli non lo si è più.

Scritto da Costruire Bio Srl Martedì, 24 Ottobre 2017 15:50
Vota questo articolo
(1 Vota)