Illuminare

Un ruolo importante nelle abitazioni, oltre all'arredamento è l'illuminazione, sapere come illuminare correttamente, posizionando dei punti luce aiuterà a creare la giusta atmosfera e renderà l'ambiente più armonioso. Per scegliere la giusta illuminazione è fondamentale analizzare alcuni punti. La dimensione del locale che sarà illuminato gioca un ruolo molto importante, quale sia l'utilizzo della stanza, la tipologia di arredamento e la colorazione delle pareti, importante anche valutare quanto l'illuminazione viene utilizzata durante la giornata. Ad ogni stanza la propria illuminazione.

Partiamo dalla stanza più complessa a livello d'illuminazione, la zona giorno, la complessità sta nelle molteplici attività che si svolgono in una zona così importante, si guarda la tv, ci si rilassa, i più piccoli giocano, gli adulti invitano amici a pranzo e/o cena e poi diventa un luogo dove concludere in compagnia una giornata. Va quindi studiato un sistema in cui alcuni parti siano soggette a luce diretta ed altre zone con luce soffusa. Per la zona dedicata alla televisione la luce non potrà essere diretta perché essendo troppo forte potrebbe creare spiacevoli riflessi e non permetterebbe di rilassarsi e creare un comfort durante le ore che dedichiamo al relax. Una lampada d'appoggio per chi ama rilassarsi e leggere potrebbe essere la soluzione migliore, facile da orientare, per creare un punto luce perfetto nella parte interessata, il libro.

Una luce priva di ombre ed intensa è perfetta per l'utilizzo della cucina, essendo esso un luogo in cui si ha bisogno di illuminazione, sia sul tavolo, sia ai fornelli e così come nella zona del lavello. La cucina è un luogo energico, il posto in cui iniziamo la nostra giornata, un luogo d'incontro, conviviale e così deve essere la sua luce.

Per quanto riguarda la zona notte, quindi le camere da letto, si consiglia una luce diffusa e non diretta, che da la possibilità di accontentare chiunque, indipendentemente da quale sia l'attività in quel momento, per chi si coccola prima di dormire con un libro, può utilizzare la luce principale senza causare particolari fastidi a chi invece, decide di dormire. Le luci collegate all'armadio, quelle che si accendono con lo scorrimento dell'anta sono la perfetta luce diretta, sono un'invenzione fantastica, che permettono una luce efficace nella zona interessata che fortunatamente può permettere di interagire con la ricerca del vestiario, senza problemi di ombre e soprattutto senza disturbare chi è a letto nella stessa stanza. La medesima luce diretta vale, qualora si avesse a disposizione uno spazio per la cabina armadio. Per quanto riguarda la cameretta dei bambini, si dovrà utilizzare la medesima illuminazione per la sala, essendo, per i più piccoli, un luogo in cui si svolgono diverse attività. Nella cameretta di un bambino non si dorme solamente, ma si gioca e si studia.

Non da sottovalutare anche l'illuminazione per quanto riguarda i servizi. Diretta e senza ombre, l'ideale è applicare delle luci attorno allo specchio. Le luci dei servizi devono essere forti, chiarire quelle adatte sono quelle filtrate permettendo di avere un'illuminazione omogenea e senza ombre all'interno della stanza.

Scritto da Martedì, 04 Aprile 2017 11:02
Vota questo articolo
(1 Vota)