I pericoli delle case prefabbricate in legno

E' naturale, compiere un passo importante, come quello di acquistare o costruire un'abitazione, porta a porsi delle domande. La mente umana stessa ci porta a fare pensieri estremi. Se dobbiamo poi, scegliere un materiale, innovativo, performante e nel contempo alla quale non siamo abituati, le domande a cui cerchiamo risposta sono ancora più estreme. Cerchiamo quindi di capire quali sono i pericoli e le preoccupazioni per poter scegliere in tutta tranquillità una casa prefabbricata in legno:

 

Il fuoco e gli incendi

Il legno è un combustibile. Nonostante questa, più che corretta affermazione, le case prefabbricate in legno si possono tranquillamente classificare come case resistenti agli incendi ed al fuoco. Come possibile tutto ciò? Il legno è un materiale resistente, questo perché composto da un materiale (lo strato superficiale) che ha una bassa conducibilità termica. Il primissimo strato del legno si trasforma in carbone, isolando e proteggendo la parte interna dall'ossigeno. Questo procedimento permette di mantenere il fuoco solamente nella parte esterna, bruciando lentamente ed impedendo d'intaccare la parte interna. Grazie a questa combustione lenta si ha la possibilità di salvare, in caso estremo la parte fondamentale, la struttura portante.

 

Il terremoto ed il vento

Nel nostro paese, la legge italiana, impone che le case siano costruite in tal modo da essere resistenti ed anti simiche. Questo vale per tutte le regioni e non solo a quelle ad elevato rischio. Il legno è un materiale elastico, in grado di sopportare elevate sollecitazioni. Gli ultimi studi e prove fatte hanno mostrato che una struttura in legno può garantire elevate prestazioni e mantenere intatta la struttura portante impedendone il crollo. Il vento esattamente come il terremoto crea sollecitazioni che una struttura in legno può sopportare seppur colpita pesantemente.

 

Muffa ed insetti

La muffa è una specie di fungo che ricopre le pareti delle abitazioni. Il motivo per la quale si forma la muffa è la mancanza di sole e calore (particolarmente nelle pareti esposte a nord), la carenza di circolo e/o ricambio d'aria ed un isolamento errato, non correttamente eseguito. Le case prefabbricate in legno non hanno problemi di umidità e muffa. Questa affermazione che può sotto molti aspetti, sembrare eccessiva, in realtà non lo è. Il legno è un materiale igroscopico in grado di regolare autonomamente l'umidità. Le case prefabbricate in legno sono realizzate meticolosamente, la progettazione attenta e l'iter costruttivo permette di avere tutto sotto controllo per un'esecuzione eccellente. Una casa prefabbricata in legno se costruita a regola d'arte non è concepita per avere problemi di muffa, umidità, condense ed insetti. Le pareti in legno, pre – fabbricate all'interno dell'azienda vengono trattate con prodotti naturali, queste sostanze naturali sono appositamente studiate per essere soluzioni anti insetti, anti muffa e funghi

 

Sostanze nocive e monossido di carbonio

Le case prefabbricate in legno sono, come più volte detto, soluzioni studiate per isolare ed avere una particolare tenuta dell'aria, in modo che possono, mantenere, conservare il caldo ed il freddo a seconda della stagione. Fornendo così un ottimo risparmio energetico. Le dispersioni di calore sono ridotte al minimo e questo permette di avere particolari benefici. Parlando di aria e del suo riciclo e portando il pensiero ad un caso estremo si può pensare, al monossido di carbonio e dispersioni di gas all'interno della casa. Naturalmente seppur bene isolata tramite ventilazione meccanica o manualmente esattamente come vi comportante abitualmente all'interno di una casa tradizionale, non cambia nulla. Anzi, se volessi mettere proprio tutti tutti i punti sulle i, la ventilazione meccanica è ciò che viene consigliato all'interno delle case prefabbricate in legno e quindi ne diventa un plus, grazie al riciclo d'aria controllato e meccanico.

Scritto da Costruire Bio Srl Martedì, 07 Giugno 2016 17:04
Vota questo articolo
(0 Voti)