Costruire in bioedilizia

La bioedilizia, attraverso il rispetto di severi criteri ambientali, si occupa della realizzazione di case sicure e confortevoli, non particolarmente onerose, in grado di garantire notevoli risparmi energetici e di conseguenza economici.

Per la costruzione delle case prefabbricate in legno vengono impiegati pannelli di legno massiccio incollati fra loro a strati incrociati, permettendo la realizzazione di abitazioni stabili, sicure e antisismiche, caratterizzate da un ideale isolamento termico e acustico, anche per merito dell'ottimale coibentazione caratteristica di tale tipologia di strutture.

Quando si sceglie il luogo adatto per edificare la propria casa bisognerebbe tenere conto di alcuni aspetti molto importanti, tra i quali l'esposizione al sole dell'area interessata e la quantità di sole che i pannelli solari potranno incamerare, al fine di permettere il maggior sfruttamento possibile dell'impianto fotovoltaico.
L'utilizzo del fotovoltaico consente, qualora gli elettrodomestici siano adoperati adeguatamente, di ottenere buoni risparmi, ma ancor più buoni, se al fotovoltaico vi si connette una pompa di calore per l'acqua.

Attenzione dev'essere prestata anche ai materiali, preferire materiali isolanti permetterà alla casa di mantenere temperature calde nei mesi invernali e temperature più fresche nei periodi più caldi, garantendo notevoli risparmi economici, mentre per la realizzazione della struttura, l'impiego di materiali naturali consentirà di ridurre notevolmente la produzione di rifiuti, in quanto la maggior parte verrà riciclata.

Il futuro vorrebbe città ecologiche ed energeticamente efficienti, pertanto la bioedilizia punta sulla la realizzazione di edifici attenti alla salubrità dell'uomo dell'ambiente in grado di consentire grandi risparmi sulle bollette.

Scritto da Giovedì, 13 Marzo 2014 11:04
Vota questo articolo
(0 Voti)