Costruire Bio Azienda Produttrice di Case Passive

Premessa:

L' azienda Costruire Bio s.r.l. ha costruito di recente una casa passiva in località Brescia nella zona del Lago Di Garda, oggi l'azienda gode di un prestigio aggiunto grazie a questa costruzione ed ha avuto diverse commesse per la costruzione di case con la stessa tipologia ovvero "Casa Passiva".

La serietà della suddetta azienda a ispirato tecnici di zona ad una conversione verso questo tipo di costruzioni avvicinandosi prima per la curiosità e per l'esigenza di comprendere meglio l'utilizzo di energie rinnovabili fino poi a concretizzarsi in collaborazioni di lavoro.

COSE' SIGNIFICA QUINDI CASA PASSIVA?

La casa passiva (Passivhaus secondo il termine originale di lingua tedesca, passive house in lingua inglese) è un'abitazione che assicura il benessere termico senza o con una minima fonte energetica di riscaldamento interna all'edificio ovvero senza alcun impianto di riscaldamento "convenzionale", ossia caldaia e termosifoni o sistemi analoghi.
La casa è detta passiva perché la somma degli apporti passivi di calore dell'irraggiamento solare trasmessi dalle finestre e il calore generato internamente all'edificio da elettrodomestici e dagli occupanti stessi sono quasi sufficienti a compensare le perdite dell'involucro durante la stagione fredda.
Edifici passivi possono essere realizzati in ogni materiale di costruzione: legno strutturale, mattone, cemento armato.

L'energia necessaria a pareggiare il bilancio termico dell'edificio è tipicamente fornita con sistemi non convenzionali (es. pannelli solari o pompa di calore per riscaldare l'aria dell'impianto di ventilazione controllata a recupero energetico).

L'impianto di riscaldamento convenzionale si può eliminare se il fabbisogno energetico della casa è molto basso, convenzionalmente inferiore a 15 kWh al m² anno. Queste prestazioni si ottengono con una progettazione molto attenta, specie nei riguardi del sole, con l'adozione di isolamento termico ad altissime prestazioni su murature perimetrali, tetto e superfici vetrate e mediante l'adozione di sistemi di ventilazione controllata a recupero energetico.

LA STORIA 

Nate in Svezia, le case passive sono diffuse principalmente in Germania, Austria e Olanda e altri paesi nord-europei. Anche in Italia sono ormai tante le esperienze su tutta l'area nazionale. In Austria, a partire dal 2015, la casa passiva sarà lo standard prescritto per tutti gli edifici. Nella regione austriaca del Vorarlberg è obbligatorio già dal 1º gennaio 2007.
L'istituto di case passive tedesco PHI (Darmstadt) considera una costruzione passiva se questa soddisfa i seguenti requisiti (quantitativi):
fabbisogno energetico utile richiesto per il riscaldamento ≤ 15 kWh/(m²a)
ovvero
carico termico invernale ≤ 10 W/m²
fabbisogno energetico utile richiesto per il raffrescamento ≤ 15 kWh/(m²a)
carico termico estivo ≤ 10 W/m²
tenuta all'aria n50 ≤ 0,6/h
fabbisogno energetico primario di energia ≤ 120 kWh/(m²a)

TEST DELLA QUALITA'

Al fine di costruire una casa passiva occorre prestare maggiore attenzione alla qualità rispetto alla costruzione di una normale casa. Perciò occorre che tutti i componenti previsti per la costruzione di una casa passiva siano appropriati, ad esempio nelle fasi di progettazione, realizzazione e gestione di un green building. Anche il fabbisogno energetico al fine di evitare i ponti termici si può verificare già durante la fase di progettazione calcolando il bilancio energetico. Durante la fase di costruzione si dovrebbe verificare se ciò che è stato previsto durante la fase di progettazione corrisponda al vero. Il Blower-Door-Test (secondo la UNI EN 13829; il valore n50 ottenuto dal collaudo non deve superare 0,6 h−1) della costruzione grezza (a rustico) verifica che tutti i collegamenti e i componenti siano effettivamente quasi ermetici. Al termine dei lavori per circa 200 euro il costruttore ottiene (in Germania) da un ente certificatore un certificato nel quale la perdita di energia e il guadagno di energia siano ripartite. In Italia esiste il certificato energetico, simile nei valori che attribuisce, alle classi energetiche degli elettrodomestici, con la classe A (ed A+, in caso di rendimento superiore) ad indicare il massimo risparmio energetico, che decresce al crescere della lettera alfabetica.

L' azienda Costruire Bio s.r.l. ha costruito di recente una casa passiva in località Brescia nella zona del Lago Di Garda, oggi l'azienda gode di un prestigio aggiunto grazie a questa costruzione ed ha avuto diverse commesse per la costruzione di case con la stessa tipologia ovvero "Casa Passiva".

La serietà della suddetta azienda a ispirato tecnici di zona ad una conversione verso questo tipo di costruzioni avvicinandosi prima per la curiosità e per l'esigenza di comprendere meglio l'utilizzo di energie rinnovabili fino poi a concretizzarsi in collaborazioni di lavoro.

Scritto da Costruire Bio Srl Martedì, 02 Luglio 2013 17:24
Vota questo articolo
(1 Vota)