Che cos'è L'XLAM?

Alla fine degli anni '90 nasce in Austria l'XLAM, presso L'Università di Graz, grazie ad un progetto di sviluppo e ricerca che portasse a nuovi utilizzi delle risorse e delle lavorazioni del legno, realizzando così elementi piani di grandi dimensioni. Tuttavia, nonostante l'origine di partenza, in questo progetto c'è l'influenza di altri paesi Europei, come la Germania, essendoci stata una ricerca ed uno sviluppo decennale. A Londra nel 2007 fu realizzato un edificio di 9 piani di struttura portante in XLAM. Il pannello XLAM permette attualmente di offrire sul mercato il legno come soluzione ed alternativa al mattone, concorrenziale anche a livello strutturale, incontrando l'interesse dei progettisti ed in particolar modo dei committenti.

I pannelli XLAM vengono prodotti con il legno di conifera, così come la maggior parte degli elementi strutturali in legno di quest'era moderna. Il legno utilizzato per le case prefabbricate è Piecea Abies o più comunemente chiamato abete rosso. Classificato nel gruppo delle conifere, l'abete roso si differenzia dalla presenza di aghi singoli sui rami. Una delle sue molteplici caratteristiche è la longevità, è un albero che vive a lungo arrivando addirittura a cinque secoli di vita. Il nome di abete rosso è dovuto alla sua corteccia squamosa e di colore rossastro. L'importante ruolo della corteccia è quella di difendere l'albero dalle basse temperature essendo questa una pianta presente sulle alpi e nel resto dell'Europa. L'abete rosso ha una forma piramidale ed è facilmente riconoscibile, essendo il simbolo di una festività a noi nota come il Natale. L'abete attualmente è l'albero utilizzato per eccellenza, è sicuramente senz'altro possibile utilizzare come legno il larice e la douglasia. Così come il possibile utilizzo di altre specie che attualmente restano però elementi da testare che necessitano tutt'oggi ad una definizione.

I pannelli di legno massiccio sono soluzioni di grandi dimensioni, sono formati da differenti strati di tavole ed il loro spessore è differente. Le tavole vengono tra loro sovrapposte ed incollate facendo si che ogni singolo strato del piano del pannello sia a 90° rispetto agli strati adiacenti. I pannelli XLAM sono prodotti a livello industriale, all'interno di stabilimenti moderni. Ogni pannello può essere finito a secondo dell'esigenza del cliente e del progetto presentato. Le lavorazioni dell'XLAM resta quella della carpenteria del legno essendo essendo un elemento in legno massiccio. E' possibile adeguare il pannello XLAM ad uso esterno. La superficie verrà piallata e levigata. E' possibile la fornitura dei pannelli grezzi o semi lavorati a seconda della richiesta del cliente e su esecuzione del progetto. Gli stabilimenti, sono strutturati per fornire la fabbricazione del pannello a seconda della richiesta del cliente comprensiva di tagli a seconda del disegno strutturale richiesto.

Il pannello X-LAM è un materiale flessibile e grazie alla produzione in serie di ogni singolo elemento riesce a ridurre i tempi di costruzione fino al 40%. Questo flessibilità non solo del materiale ma anche delle tempistiche permette nel dettaglio una maggiore definizione di costi e riduce notevolmente la possibilità di “inconvenienti da cantiere” che sono fattore di prolungamento di tempi. Non è da sottovalutare, inoltre, che la scelta di un pannello X-LAM unito ad un corretto isolante termo-acustico può raggiungere alti livelli di prestazioni energetiche.

Scritto da Venerdì, 17 Marzo 2017 15:50
Vota questo articolo
(2 Voti)