Bonus casa, le cinque novità

Dal risparmio energetico ai mobili, dalle misure antisismiche alle ristrutturazioni, cosa cambia da oggi.
 
Incentivi, detrazioni, bonus. Intorno al mondo casa gravitano da oggi alcune novità che, dopo essere stato oggetto di discussione alla Camera e al Senato, sono state finalmente convertite in legge e approvate dal Senato nella giornata di ieri. Le raccogliamo qui e ve le indichiamo nell'insieme.
 
- Ristrutturazioni: per tutto l'anno sarà possibile detrarre fino al 50% delle spese sostenute per ristrutturazioni edilizie fino a un massimo di 96 mila euro. Finora, la legge prevedeve la possibilità di detrarre solo il 36% delle spese sostenute e fino a un massimo di 48 mila euro, norma che tornerà in vigore in questa modalità a partire dal gennaio del 2014.
 
Cosa fare per chiedere il bonus
- Case antisismiche: per tutti i bonifici relativi ai lavori di ristrutturazioni edilizie con misure antisismiche su abitazioni principali o unità produttive e effettuati nelle zone antismiche ad alta pericolosità dall'entrata in vigore del decreto fino al 31 dicembre 2013, la detrazione sale al 65% per un massimo di 96 mila euro.
 
- Risparmio energetico: la detrazione Irpef e Ires del 55% sulle operazioni volte all'installazione di impianti per il risarmio energetico viene prorogata fino al 31 dicembre del 2013 e sale dal 55% delle spese sostenute dal 6 giugno al 31 dicembre al 65%. La vera novità è che rientrano in queste spese detraibili anche quelle per condizionatori con pompa di calore efficienti, impianti geotermici e scaldacqua verdi.
 
 Le novità sul bonus casa
 
- Mobili ed elettrodomestici: se si sta ristrutturando casa (operazione per la quale è possibile detrarre fino al 50% delle spese sostenute, come indicato in precedenza) e si comprano nuovi mobili, è possibile detrarne la spesa fino a un massimo del 50% dell'importo speso dal 6 giugno in poi. La norma vale anche per i grandi elettrodomestici acquistati in tale occasione: frigoriferi, congelatori, lavastoviglie, lavatrici ad alta efficienza energetica e da usare per arredare l'immobile ristrutturato.
 
- In condominio: per interventi di risparmio energetico relativi a parti comuni di edifici ma che interessano tutte le unità immobiliari, la detrazione sale al 65% per i pagamenti dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2014.
 

Scritto da Costruire Bio Srl Giovedì, 08 Agosto 2013 17:52
Vota questo articolo
(0 Voti)