Approfondimento sulle case prefabbricate in legno

Le case prefabbricate in legno sono abitazioni che si presentano esteticamente come le case tradizionali, esattamente come tutte le altre case, offrendo i medesimi requisiti e la stessa sicurezza. La principale differenza sta nella modalità costruttiva e nella scelta di materiali impiegati. Le case tradizionali sono costruite prevalentemente sul posto in cui si realizza la soluzione richiesta, per le case prefabbricate c’è un iter costruttivo differente essendo principalmente costruite all’interno della fabbrica, da questo è possibile riscontrare un primo importante punto, grazie alla pre-fabbricazione non c’è la possibilità che le condizioni climatiche incidano sull’iter costruttivo e di conseguenza sulle tempistiche. Tetto e pareti giungono dunque in cantiere in un secondo momento, successivamente alla realizzazione della platea, interrato o semi interrato pronti per il montaggio.

Quando si parla di case prefabbricate in legno è importante sottolineare che ci si riferisce a pareti con struttura massicce a pannelli oppure strutture a telaio. I prefabbricati in legno non sono quindi ne abitazioni mobili o temporanee ne tanto meno baracche, ma vere e proprie case costruite con un metodo costruttivo differente. E’ capitato in alcune occasioni di comprendere che nell’immaginario di molti la casa in legno prefabbricata sia considerata una casa di livello inferiore e poco durevole, ma l’idea non è corretta è un timore che si basa su un luogo comune e dal fatto che queste case siano strutture leggere a tal punto da poter pensare che possan crollare in pochi anni. Dimostrazione che questa sia solo un errato pregiudizio è la lunga garanzia offerta dalle aziende costruttrici che oltre i dieci anni imposti dalla legge italiana è prassi tra le ditte garantire un tempo triplo sulle strutture portanti.

L’idea che si ha delle case prefabbricate in legno è prevalente errata non a causa di una sbagliata informazione ma è una questione culturale. Nell’ultimo secolo l’Italia ha visto come unico protagonista il mattone ed il cemento armato. Spostandoci poco distanti dal nostro paese andando oltre alpi la visione culturale cambia radicalmente, fornendo uno scenario storico differente nel rapporto delle case prefabbricate in legno. Tutto questo può farci comprendere il motivo di essere diffidenti davanti ad un metodo costruttivo che solo ora possiamo conoscere e toccare con mano. Essere prevenuti non significa però che le case prefabbricate in legno siano veramente soluzioni abitative scadenti, poco stabili e non durevoli perché sono esattamente tutto il contrario. Fortunatamente le abitudine e la cultura si possono modificare e mutano in relazione all’ambiente riuscendo anche ad invertire la rotta del pensiero. L’inversione di pensiero è quello che sta accadendo, in questi ultimi anni, nel nostro paese in cui la ricerca di vivere una vita sana, nel rispetto dell’ambiente è la scelta corretta, conoscendo gli errori commessi nel passato, sapendo che ora nel presente è possibile scegliere e questa scelta è pensata per un futuro più verde, sostenibile ed ecologico.

Rispondi

Continua a leggere